Grazie!

Buonasera sono Boris Sobrino Tesoriere di Amici Per La Pelle

Stasera sono un po’ triste ripensando ai bambini che ho visto personalmente durante i ricoveri nei triage degli ospedali, ripensando agli orrori a cui molti hanno assistito, soprattutto quelli che hanno visto i loro fratelli, genitori e parenti uccisi davanti ai loro occhi innocenti.

Ma quello che subito mi ha rinfrancato è stato ricordare solo i loro sorrisi, quando, se pur provati, hanno capito che tutti quelli che gli erano intorno, medici, infermieri ed operatori sanitari provavano sentimenti di affetto e desiderio di aiutarli.

Ma il ricordo più bello, in mezzo a questo orrore causato da una guerra insensata è quello di Elia, neonato di 18 mesi, quando dopo più di trenta ore di viaggio, nel triage del Bambin Gesù, è passato dal pianto dirotto, tra le braccia del padre, a mandare baci uno dietro l’altro a mia moglie, senza mai smettere, per farsi prendere dalle braccia del padre.

Non dimenticherò mai, finché campo, il suo sorriso di gioia, ottenuto quello che desiderava.